venerdì, marzo 03, 2006

Scarichiamoli! intervista Wikipedia

Qualcuno mi ha fatto notare che questa intervista sarebbe incoerente con l'opinione che io ho di Wikipedia (nota: non sono io l'intervistato). Siccome non mi ritengo infallibile, ma al tempo stesso non ho nulla da nascondere, sottopongo "il caso" a tutti i lettori del mio blog.

Ma, nel giudicare, tenete presente alcune cose:
- io non sono
Scarichiamoli! (e Scarichiamoli! non ha mai avuto alcun problema personale con gli amministratori di Wikipedia);
-
Scarichiamoli!, nelle sue interviste (soprattutto nelle interviste relative a progetti), non ha mai processato nessuno, ma ha sempre cercato di porre domande neutrali (del tipo: che cos'è questo progetto? come funziona? come si può contribuire al progetto?);
- io non posso anteporre le mie questioni private agli interessi di
Scarichiamoli!;
- ci sono persone, come Sergio Messina, che mi hanno insultato pubblicamente, ma che hanno comunque avuto la loro bella intervista su
Scarichiamoli! (a dimostrazione dell'assenza di collegamento tra le mie vicende personali e Scarichiamoli!);
- quello che penso di
Wikipedia l'ho sempre detto e continuo a dirlo là dove posso farlo: sul mio blog, sulle varie liste di discussione e anche su Wikipedia (le mie liti furibonde sono ancora tutte lì).

Premesso questo, vi domando: secondo voi, l'intervista è una di quelle interviste che si limita a dare spolvero a
Wikipedia o che cerca di capire come funziona Wikipedia?
Come viene garantita la neutralità degli articoli? Vi sembra una domanda di comodo?
La risposta è stata:
Non c'è una garanzia vera e propria...
Vi sembra una risposta scontata?

Ma attenzione al grassetto;
struttura assolutamente orizzontale e acefala... e poco sotto:
- utenti non registrati (non possono rinominare le pagine né caricare immagini);
- bot (programmi automatici che girano su Wikipedia per effettuare della manutenzione);
- amministratori (utenti che possono bloccare o cancellare pagine e bloccare utenti);
- burocrati (degli amministratori con la facoltà di creare gli amministratori e di rinominare gli utenti, hanno come "giurisdizione" un singolo progetto Wikimedia);
- steward (delle figure che agiscono come burocrati in tutti i progetti Wikimedia);
- sviluppatori (quelli che scrivono il software di Wikipedia, gestiscono i server, ecc.).

Meno male che la struttura è assolutamente orizzontale e acefala! :-)

E che dire del titolo dell'intervista?
Wikipedia: l'enciclopedia "libera".
Le virgolette hanno un significato oppure no?

Credo che sia con l'obiettività che debba essere ricercata la verità e credo che in quell'intervista emergano con tutta evidenza quelle stesse contraddizioni che ho più volte sottolineato con le mie personalissime critiche.
Come sempre ho detto,
Wikipedia è, nei suoi scopi, una bellissima iniziativa: il problema è la sua struttura gerarchica. Per questo ho sempre preferito Anarchopedia. Ma "preferisco Anarchopedia" posso dirlo io, non "Scarichiamoli!", che, del resto, un'intervista ad Anarchopedia non l'ha mai fatta.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

ma se te sei te e Scarichiamoli è Scarichiamoli che bisogno hai di fare tutta sta filippica??

azimut ha detto...

Appunto, non si capisce che bisogno hai di trovare giustificazioni. O chi ti ha fatto l'osservazione è una persona per te molto importante, o non è vero quello che dici, oppure non ha molto senso dilungarsi così tanto per un falso problema.

Anonimo ha detto...

Gli attacchi che hai fatto a wikipedia non li ho mai del tutto condivisi e non condivido tante delle cose che scrivi, però credo che tutto ti si possa dire fuorché che non sei coerente.

luca ha detto...

Ma almeno ti hanno pagato bene?? :)))

leo ha detto...

Avresti dovuto minacciarli di morte, allora sì che sarebbe stata un'intervista fatta bene.

p.s.

Ma a pubblicare tutte ste faccine di culo una dietro l'altra non ti salta il server?

Anonimo ha detto...

Non sapevo che esistesse anarchopedia, bella storia.