martedì, gennaio 31, 2006

Il marketing della conoscenza: la regola base di Wikipedia

Il tuo valore è direttamente proporzionale alla publicità che hai, non alla qualità delle cose che dici.
Questa è la regola base di Wikipedia, l'enciclopedia che parla soltanto di ciò di cui altri hanno già parlato. In base a questo principio, tutto ciò che non è finito del circolo virtuoso del marketing, per quanto possa essere interessante, non è degno di nota. E' per questo che su Wikipedia trovate tutti i prodotti di Apple e Microsoft, dei veri e propri cataloghi commerciali. Ma torniamo al tema portante.

Questo fu lo scambio tra me e la Presidente di Wikimedia Italia circa l'eliminazione della voce Copyzero dalla Wikipedia italiana (parliamo della fine di ottobre 2005).

Frieda Brioschi: Una breve ricerca su Google fa emergere che di Copyzero parlano principalmente il vostro sito, articoli scritti da voi e poco altro. Il che, non mi fraintenda, va benissimo, ma non per Wikipedia. Qui ci limitiamo a registrare le informazioni dopo che qualcun altro ne ha preso atto.

NAG: Gentile signora Frieda, il suo Google deve avere qualche problema. Di Copyzero (non ho dubbi che lei non sappia di cosa si tratta, ma non si erga a dio, per favore) se ne è parlato un po' ovunque: forum, mailing list, siti web, blogs, siti istituzionali, conferenze, manuali, addirittura siti giuridici... ed è utilizzato da migliaia di persone. A giorni uscirà un articlo su Punto Informatico riguardante Copyzero (chissà... forse è una rivista di quelle che lei legge... come se la conoscenza fosse tutto ciò che viene motorizzato su Google o che legge la signora Frieda). Ne seguiranno subito dopo altri, da Zeus News a Digimag... Forse allora Copyzero sarà degno di stare su Wikipedia (in base ai soggettivissimi ideali di cultura della signora Frieda). Chissà.

NAG aveva ragione? Giudicate voi: http://it.wikipedia.org/wiki/Copyzero

2 commenti:

Giovanna ha detto...

NAG ha SEMPRE ragione. ;-)

Lucas ha detto...

Sul fatto che tale emerita signora Freida sia un'ignorante ci sono pochi dubbi, e sono molto interessanti anche i tuoi altri commenti su Wikipedia.

Ma sul fatto che un'enciclopedia si limiti a registrare ed esprimere informazioni universalmente cindivise sono abbastanza d'accordo. Non penso che il compito di un'enciclopedia sia innovare o contribuire al progresso, bensì quello di certificarlo una volta condiviso, non credi?

Lucas