venerdì, agosto 29, 2008

ASCAP & Creative Commons

Nei commenti relativi al post precedente è sorto il tema in oggetto. Mi segnalavano ieri un post di Scialdone in cui egli si domanda: Adesso, se uso memories child in un contesto commerciale Ascap procederà alla riscossione dei relativi diritti? Riuscirò a far valere la mia licenza Attribution e le relative disposizioni?

E' una bella domanda. Una domanda che apre due finestre: una sul mondo delle collecting societies ed una sul mondo delle licenze open content. Per quanto riguarda il primo aspetto, possiamo ragionevolmente ritenere che, una volta concesso, a titolo gratuito, il permesso di utilizzare commercialmente un'opera (questo accade ad esempio con una licenza CC-BY), i licenziatari possano legittimamente rifiutare la corresponsione dei compensi.

Del resto la licenza CC-BY sul punto è inequivocabile:
Il Licenziante rinuncia al diritto esclusivo di riscuotere compensi, personalmente o per il tramite di un ente di gestione collettiva (ad es. SIAE), per la comunicazione al pubblico o la rappresentazione o esecuzione, anche in forma digitale (ad es. tramite webcast) dell’Opera.
Licensor waives the exclusive right to collect, whether individually or via a performance rights society (e.g. ASCAP, BMI, SESAC), royalties for the public performance or public digital performance (e.g. webcast) of the Work.


Per quanto riguarda, invece, l'opponibilità di una licenza open content, se autore, licenza ed opera non sono associabili con le certezze che il diritto richiede, provare di essere licenziatari può diventare molto difficoltoso (noi abbiamo contribuito allo sviluppo di un
software che, utilizzando la firma elettronica e l'impronta digitale del file/opera, consente di arginare questo problema; vi rimando al sito per gli approfondimenti tecnico-giuridici).

Riassumendo, possiamo trovarci di fronte a 3 situazioni diverse (tutte riguardanti il caso del rilascio di un'opera con una licenza CC-BY o simile):

1
. la collecting society non richiede compensi e il licenziatario non li corrisponde;
2. la collecting society richiede compensi ma il licenziatario non li corrisponde in quanto riesce a far valere la licenza;
3
. la collecting society richiede compensi e il licenziatario li corrisponde in quanto non riesce a far valere la licenza.

E' il gioco delle tre carte. Siate autori o fruitori, che la fortuna vi assista.

2 commenti:

antonio telese ha detto...

Il tool è molto interessante. Esiste una guida dettagliata? Sul sito non ho trovato nulla. Grazie.

k2 ha detto...

Ciao Antonio. A breve dovrebbe essere disponibile una guida quantomeno inerente le funzioni che a noi interessano. Comunque se scrivi all'associazione sanno darti maggiori informazioni.